venerdì 31 marzo 2017

Excutive Travel Company - il Tribunale di Milano dichiara il fallimento

Una nuova società che ha venduto in modo massivo prodotti vacanza definiti timeshare è stata dichiarata fallita dal Tribunale di Milano, con il recente provvedimento del 2016.

Stiamo parlando di Executive Travel Company, una società che ha svolto in modo molto attivo la propria attività, ed è stata anche oggetto di un provvedimento sanzionatorio da parte dell'Antitrust (vedi).

Ricordiamo, infatti, che AGCM ha condannato questa società per pratiche commerciali scorrette, collegate alla promozione e vendita dei famosi Genesis Vacation Gold, iscrizioni a club stranieri proposte in alberghi di varie province del nord/centro Italia.

La società è stata dichiarata fallita e, come segnalato, si è già tenuta l'udienza per l'esame dello stato passivo e nomina del curatore fallimentare.

Di seguito, la sentenza di dichiarazione del fallimento di ETC.

lunedì 6 marzo 2017

New Club Elite non può vantare alcun diritto sul contratto nullo - così decide il Tribunale di Mantova

Ancora una volta il Tribunale di Mantova ha dichiarato la nullità di un altro contratto di acquisto del certificato New Club Elite per carenze di chiare informazioni, e venduto attraverso la società Travel S.r.l. (oggi in liquidazione) nell'anno 2010.

Il Giudice mantovano, richiamando altri precedenti dello stesso Tribunale (vedi), ha considrato non valido il contratto di vendita stipulato tra due consumatori virgiliani e la società romana Travel S.r.l., osservando in particolare:

giovedì 23 febbraio 2017

Royal Park Albatros - nulla la vendita del certificato

Il Tribunale di Firenze "segna" un nuovo punto in favore dei consumatori, dichiarando la nullità del contratto di acquisto del certificato presso il famoso resort Royal Park Albatros.

E' noto che il club è tra quelli controllati dal colosso delle vacanze MGM (M.G. Muthu Group) ed è oggetto di una recente operazione di acquisizione entro Atlas Club (vedi).

I certificati di del Club sono stati, negli anni, venduti dalla società spagnola Explotacion Hotelera, in particolare attraverso i promotori che hanno proposto l'acquisto del titolo anche ai turisti italiani che soggiornavano a Santa Cruz di Tenerife.

Ciò è accaduto nel caso di specie ove il consumatore era stato avvicinato durante al proprio soggiorno alle isole Canarie da un promotore della società, il quale lo aveva invitato ad un incontro per presentare una forma alternativa di vacanza senza alcun impegno.

Il giorno dell'incontro, il consumatore è stato convinto dai dipendenti della società alla firma del generico  contratto con il quale è stato associato a Royal Park Albatros.

> Il Tribunale di Firenze - il contratto è generico: si alla cancellazione!
Il giudice fiorentino, chiamato a decidere se il contratto di Hotelera possa essere considerato valido, ha ritenuto estremamente indeterminato l'oggetto del contratto, ed impossibile per l'acquirente di poter comprendere quale tipologia di bene avrebbe acquistato.

Il Tribunale ha evidenziato, in particolare, che "nulla è specificato riguardo a cosa comporti in termini di diritti ed obblighi l'acquisto della quota associativa del RPAC", e che conseguentemente non era possibile nemmeno comprendere quale tipologia di diritti e di obblighi (vedasi le spese di gestione) il consumatore avrebbe dovuto pagare negli anni.

Importanti sono, invece, le conclusioni raggiunte dal Tribunale di Firenze a seguito della dichiarata nullità del contratto, in quanto il giudice ha stabilito che "il signor xxxxx non è tenuto al pagamento delle spese di gestione per il RPAC e che la convenuta deve cancellare il nominativo del xxxxxxx dal registro dei titolari di associazione riguardo al RPAC".

Qui di seguito, il certificato di Royal Park  Albatros Club (RPAC) di fatto spazzato via dal Tribunale di Firenze.

giovedì 26 gennaio 2017

Fallita anche Your Project dream

Un'altra società che ha venduto in modo massivo certificati di club (in particolare, New Club Elite) sta per essere chiusa, dopo essere stata dichiarata fallita dal Tribunale di Roma.

Stiamo parlando di Your Project Dream, società che in origine era denominata diversamente (Dream Travel, Dreams etc...) e che ha venduto diritti vacanza con iscrizione a New Club Elite.

Queste vendite sono state dichiarate, in più circostanze, nulle dai tribunali italiani per evidenti carenze informative e violazioni del Codice del Consumo (vedi qui).

Il Tribunale di Roma, con procedura avviata alcuni mesi addietro, ha proceduto alla dichiarazione di fallimento con determinazione dell'eventuale patrimonio da suddividere tra i creditori.

Qui di seguito, uno dei provvedimenti emessi dal giudice fallimentare.

venerdì 6 gennaio 2017

Commissione Europea - report multiproprietà

L'Unione Europea continua a monitorare con attenzione il mercato europeo delle multiproprietà, segnalando le incongruenze emerse dopo l'adozione della Direttiva n. 2008/122/EC, introdotta in Italia nel 2011.

La norma in parola ha apportato alcune significative novità per i contratti di vendita, scambio e rivendita di timeshare migliorando, seppur parzialmente, i diritti dei consumatori. 

Il recente report pubblicato dalla Commissione Europea lo scorso 16 dicembre 2015 ed inerente la multiproprietà (timeshare) o gli altri diritti vacanza a lungo termine ci consente di comprendere quale impatto hanno avuto le nuove norme comunitarie nelle vendite di diritti vacanza.

Vediamo quali sono le novità della direttiva e le conseguenze riscontrate nei primi anni di applicazione della  norma comunitaria.

mercoledì 7 dicembre 2016

Royal Park Albatros si trasforma in Atlas Club

Cosa succede al Royal Park Albatros Club, noto timeshare venduto a molti europei (italiani inclusi) negli ultimi anni attraverso la formula di iscrizione al club?

Cosa accadrà il prossimo 14 dicembre 2016, allorché è stata indetta l'assemblea straordinaria presso la sede di Royal Park Albatros a Urb. El Guincho, Golf del Sur, 38620 San Miguel de Abona, Tenerife (Extraordinary General Meeting)?

Diciamo che nei prossimi giorni  sono  previste novità rilevanti che riguardano Royal Park Albatros e tutti i possessori  di  un certificato di  iscrizione  a questo Club.

Vediamo quali.

sabato 22 ottobre 2016

Anche a Bologna viene dichiarato nullo il contratto New Club Elite....e Intesa Sanpaolo condannata a restituire i soldi del finanziamento

Un nuovo contratto di iscrizione a New Club Elite è stato dichiarato nullo da un giudice italiano che ha altresì dichiarato che il consumatore non sarà più tenuto a pagare le spese di gestione annuali in favore del club.

Il Tribunale di Bologna, con un recente provvedimento, è stato chiamato a valutare una vendita del certificato vacanza attraverso l'allora Team Work for Travel S.r.l., successivamente divenuta Vacanze S.r.l., dichiarando l'invalidità del contratto e, di fatto, escludendo i consumatori da ogni futuro obbligo di pagamento delle spese di gestione in favore di New Club Elite.

Il Tribunale di Bologna, notoriamente severo in questa materia, ha valutato in modo completo tutte le eccezioni e difese svolte dal consumatore, ritenendo fondate le contestazioni evidenziate in merito alla carenza di informazioni e, in particolare, alla scarsa trasparenza dell'oggetto del contratto.

Il giudice, a tal proposito, ha osservato che dalla lettura del documento sottoscritto dai consumatori non sia possibile comprendere se "il contratto attribuisca un diritto reale o personale di godimento dell'immobile ovvero un diritto reale su un attestato che attribuisce il diritto dell'immobile ovvero la qualità di associato ad un ente proprietario dell'immobile;".

Tale carenze, a parere del giudice, sono sufficienti a far ritenere invalido, e privo di effetti, il contratto con conseguente diritto da parte dei consumatori di non dover pagare alcuna spesa di gestione futura: "dichiara che gli attori non sono tenuti al pagamento delle spese di gestione del New Club Elite Limited".

Modifica il post